14 Settembre 2021 By gabriele pelizzari

Kubernetes: Pods

Nei precedenti articoli, abbiamo visto che i container sono dei luoghi “astratti” dove girano le applicazioni sotto forma di immagini.

I POD sono l’aggregazione di più container.

Un servizio è l’aggragazione di più POD.

L’immagine di figura 1 mostra il concetto appena esposto.

Figura 1

 

Tutte le applicazioni (immagini) presenti all’interno dello stesso POD, avranno lo stesso indirizzo IP (condiviso) e lo stesso Hostname (UTS NameSpace).

La comunicazione tra i container all’interno dello stesso HOST avviene attraverso POSIX o le IPC di System V

Immaginate ora di voler erogare il servizio “the-gable-svc“, costruito con due immagini (container): un Database e un Front-End.

In fase di progetto è meglio disegnare un unico POD che contenga i due contanier (figura 2) oppure due POD con ognuno un container (figura 3)?  (1POD x 2 CONTAINER oppure 2 POD x 1 CONTAINER)

Figura 2

Figura 3

Per rispondere accuratamente è necessario comprendere quale applicazione ha la necessita di maggiore scalabilità e flessibilità.

Nel nostro esempio è il DB che per gestire picchi di accesso, potrebbe richiedere maggiori risorse (RAM & CPU).

Se avessi disegnato un unico POD, l’aumento delle risorse coinvolgerebbe entrambe le applicazioni, andando di fatto a non ottimizzare il dispendio energetico.

Nota 1: Le risorse CPU & RAM sono assegnate durante la creazione del POD.

E’ sempre meglio creare più POD?

Quest’ultima affermazione non è allineata con la politica di resilienza di K8s, dove  i POD dovrebbero girare su host fisici differenti (k8s è un cluster).

Per risolvere la dipartita, esista una buona regola:

Se il servizio funziona correttamente anche se i POD sono distribuiti su più host, allora è meglio utilizzare più POD (figura 2).

La Figura 4 mostra il contenuto del file mysql-pod.yaml che crea il POD per l’applicazione mySQL.

Figura 4

Vediamo la sintassi di base di gestione del POD:

  • Per avviarlo è sufficiente lanciare il comando: kubectl apply -f mysql-pod.yaml
  • Per verificarne lo stato: kubectl get pods
  • Per ottenere tutti i dettagli: kubectl describe pods some-mysql
  • Se volessimo cancellarlo: kubectl delete -f mysql-pod.yaml

Per oggi è tutto a tra poco dove parleremo di Accesso al POD, come copiare files e tanto altro ancora.

A presto